Home / Agricoltura / Forestazione / Vincolo Idrogeologico /
Agricoltura
Guida alla legislazione
 
«torna indietro
ti trovi in:
Guida alla legislazione


Agevolazioni a favore dei coltivatori diretti per l’acquisto di terreni - Leggi 604/54 e 590/65

Trasferimenti di proprietà nei territori montani - Legge 991/52 e DPR 601/73

Permesso di costruire gratuito per Imprenditori Agricoli a Titolo principale. Legge 10/77 (Bucalossi)

Agevolazioni fiscali in ordine all’acquisto di terreni da parte di Imprenditori agricoli a Titolo principale. Legge 36/77

Legge Regionale 28/06/1994 n° 26 Norme per l’esercizio dell’agriturismo.

Piano di Sviluppo.Legge regionale 7/12/1978 n° 47 art. 40

 

Informazioni generali:
Alcide Campi
Supporto Tecnico:
Michela Pianforini

 
Agevolazioni fiscali in ordine all’acquisto di terreni da parte di Imprenditori agricoli a Titolo principale. Legge 36/77

Le agevolazioni consistono nel pagamento delle imposte di registrazione nella misura dell’8% sull’imponibile; per trascrizione dell’2 %, per diritti catastali del 1 %.

I beneficiari: sono tutti i soggetti che rivestono la qualifica di Imprenditore Agricolo a Titolo Principale ai sensi dell’art. 12 e 13 della Legge 9/05/1975 n° 153. è colui che possiede i tre requisiti sottoelencati:

1. dedica all’attività agricola almeno i 2/3 del proprio tempo di lavoro complessivo (nei territori montani è sufficiente il 50 %);

2. ricava dall’attività medesima almeno i 2/3 del proprio reddito globale da lavoro. (nei territori montani è sufficiente il 50 %);

3. possiede una sufficiente capacità professionale

La legge 36/77 tuttavia offre la possibilità di raggiungere la qualifica richiesta entro un periodo massimo di tre anni dal rogito, per tutti coloro che, per diverse ragioni, al momento dell’acquisto non possiedono la qualifica di I.A.T.P.

Procedura: il beneficiario, prima di procedere all’acquisto, presenta l’apposito modulo di domanda debitamente compilato alla Comunità Montana Appennino Parma Est, sottoscritto davanti al funzionario preposto o già firmato e corredato da fotocopia di documento di riconoscimento.
La Comunità Montana rilascia il certificato attestante la sussistenza o meno dei requisiti richiesti dalla legge, entro un termine massimo di 45 giorni. Con tale documento il beneficiario si rivolge al notaio per la stipula dell’atto.
Qualora il beneficiario non in possesso della qualifica, intenda esercitare il proprio diritto a conseguirla entro tre anni, dovrà dirlo al notaio affinché ne faccia esplicito riferimento nel rogito.
Entro tre anni, il beneficiario deve presentare, alla Agenzia per le Entrate, che ha registrato l’atto di compravendita, la certificazione attestante il possesso della qualifica.
Qualora il soggetto, entro tre anni, non riesca a raggiungere tutti i requisiti per il riconoscimento della qualifica di Imprenditore Agricolo a Titolo Principale, dovrà versare al fisco l’imposta ordinaria maggiorata degli interessi legali di legge.

Referente: Campi Alcide tel. 0521 354123, alcide.campi@cmparmaest.pr.it

 


Data di creazione: 12/07/2002
Data di modifica: 11/09/2002
versione stampabile


Legge 36/77


P.zza Ferrari, 5 - 43013 - Langhirano (PR) mail: info@cmparmaest.pr.it
Home | Agricoltura | Forestazione | Vincolo Idrogeologico |